Coda alla vaccinara

Coda alla vaccinara
La coda alla vaccinara è uno dei piatti tipici romani più conosciuti e apprezzati nel mondo, come la carbonara o la trippa e agnello. Una vera e propria delizia per il palato che invita a fare la scarpetta.

La coda alla vaccinara è un piatto molto economico da preparare a casa, anche se ci vuole parecchio per prepararla.
Nella ricetta tradizionale è previsto l’utilizzo di uvetta, pinoli e cacao che è possibile aggiungere alla seguente ricetta:

Ingredienti per 4 persone:
12 pezzi di coda di vitello
400 g di pomodori pelati
un peperoncino
8 coste di sedano
4 carote
2 cipolle
mezzo bicchiere di vino bianco dei Castelli Romani
olio extravergine di oliva q.b.
sale q.b.

Preparazione della coda alla vaccinara:
Tagliate finemente due carote, due coste di sedano e una cipolla e fatele cuocere per qualche minuto in un tegame con olio e il peperoncino.
Aggiungete i pezzi di coda e fateli rosolare leggermente.
Versate il vino, lasciatelo evaporare e coprite con acqua. Portate a ebollizione e aggiungete altre due coste di sedano, le rimanenti carote e la cipolla finemente tritate. Salate.
Quando l’acqua si sarà quasi completamente ritirata, dopo circa un’ora, aggiungete i pomodori e continuate la cottura a fuoco basso fino a che la coda non sarà
morbida.
Qualora la salsa si restringesse troppo aggiungete un po’ d’acqua.
A parte intanto avrete cotto i rimanenti sedani in acqua leggermente salata, dopo averli tagliati a pezzi di circa 10 centimetri di lunghezza e privati dei filamenti esterni.
Aggiungete i sedani alla coda verso la fine della preparazione, per arricchirne il sapore.

Coda alla vaccinaraultima modifica: 2021-09-14T13:00:39+02:00da pallonate

Add a Comment