Risotto nero alla fiorentina

Se volete preparare un piatto per sorprendere i vostri commensali vi suggeriamo questo meraviglioso risotto nero alla fiorentina. Un primo piatto a base di riso, con seppie e bietole, gustoso e raffinato che vi lascerà letteralmente a bocca aperta. Il sapore deciso del nero di seppia, oltre a conferire a questo risotto un colore di grande effetto è un invito all’assaggio.

Risotto nero alla fiorentinaIngredienti per 4 persone:
400 g di seppie nere
400 g di bietole
320 g di riso
4 cucchiai di olio d’oliva
1 spicchio d’aglio
1 cipolla piccola
1 dl di vino bianco
sale e pepe q.b.

Preparazione del risotto nero alla fiorentina:
Mondate le seppie eliminando l’osso e gli occhi, svuotatele tenendo da parte le vescichette contenenti l’inchiostro; privatele della pelle, lavatele accuratamente, asciugatele con un canovaccio da cucina e poi tagliatele a strisce.
Mondate e lavate abbondantemente le bietole, scolatele e tritatele grossolanamente.
Sbucciate l’aglio e tritatelo, sbucciate la cipolla e tagliatela a fettine sottili.
Fate scaldare l’olio in un tegame e fatevi soffriggere l’aglio e la cipolla.
Appena imbiondiscono, unite le seppie e mescolate per qualche minuto, quindi aggiungete il vino e fatelo evaporare, mescolando spesso.
Quando il vino sarà evaporato, bagnate con poca acqua e proseguite la cottura per 10 minuti. Unite le bietole tritate, poca acqua, aggiustate di sale e di pepe e lasciate cuocere a fuoco lento.
Dopo 5 minuti aggiungete il riso e l’inchiostro e mescolate per amalgamare bene gli ingredienti; continuate la cottura per 18-20 minuti, aggiungendo a mano a mano che il riso si asciuga un mestolo di acqua bollente.
Ritirate dal fuoco il risotto cotto al dente, versatelo sopra un piatto da portata e servitelo subito in tavola.

Risotto nero alla fiorentinaultima modifica: 2016-10-20T09:35:06+02:00da pallonate